fbpx
Media
26 Aprile 2019
News

“È il momento di toglierci i guantoni”

La presentazione della lista Pd-Siamo Europei

Uniti nella diversità, come il motto dell’Unione Europea. Una lista con candidati provenienti da esperienze diverse, ma con un obiettivo comune: salvare l’Europa dal virus sovranista. Nel tempio di Adriano a Roma, il Partito Democratico e Siamo Europei hanno presentato la lista per le elezioni del 26 maggio. La tornata elettorale più importante dalla nascita dell’Unione.

Alla presentazione dei candidati del Pd per le Europee, Calenda, capolista nel Nord Est, racconta: «Con Zingaretti abbiamo storie diverse. Mi dicono: è comunista, torna la ditta. Ma che cavolo dite, rispondo. Guardate le cose che facciamo. Pensiamo a quello che siamo: loro vincono perché siamo deboli. Quindi ci leviamo i guantoni e combattiamo. Loro vogliono soldi per Roma? Facessero dimettere la Raggi e noi votiamo il provvedimento». Calenda spiega la dinamica della propaganda gialloverde: «discussioni basate sul nulla dove l’interesse nazionale scompare».

Con il segretario dei democratici Nicola Zingaretti e Carlo Calenda ci sono: Giuliano Pisapia, Simona Bonafè, il medico di Lampedusa Pietro Bartolo, l’astrofisico Roberto Battiston e gli altri candidati della lista unitaria, che Zingaretti presenta così: «La parola d’ordine è unità, ci sono più donne che uomini, il messaggio forte che abbiamo raccolto con questa lista è “se la democrazia è in pericolo, combattete uniti, non fate scherzi”».