fbpx
ELEZIONI EUROPEE
26 maggio 2019
Massimiliano
Santini
CIRCOSCRIZIONE Italia nord-orientale
CIRCOSCRIZIONE Italia nord-orientale
Emilia-Romagna
Friuli Venezia Giulia
Trentino-Alto Adige
Veneto
Chi sono

Reggiano di nascita, cresciuto a Modena, da Settembre 2018 sono stato fellow presso l’Istituto Universitario Europeo, dove ho lavorato all’elaborazione di narrative politiche che collegano una nuova visione dell’Europa con i bisogni e le emozioni degli italiani, ed ho pubblicato su questo tema editoriali in italia e all’estero.

Nel 2008, dopo aver conseguito un Master in Pubblica Amministrazione presso Harvard Kennedy School, ho cominciato a lavorare come economista alla Banca Mondiale, dove per i successivi dieci anni ho gestito programmi di prestiti e assistenza tecnica in oltre 15 paesi, focalizzandomi sullo sviluppo del settore privato, l’aumento della competitività di piccole e medie imprese, e il miglioramento del clima imprenditoriale. Il giorno di Pasqua mi sono licenziato per partecipare a questa campagna elettorale. Non potevo più aspettare.

Nel 1998 ho conseguito una Laurea in Economia Politica presso l’Università di Modena e Reggio Emilia. Dopo il successivo servizio militare a Vittorio Veneto, mi sono trasferito prima a Londra, per lavorare come consulente per Baring Asset Management, e poi a New York, dove dal 2002 al 2005 ho lavorato in organizzazioni non-governative e private, e mi sono occupato della produzione di documentari su storie di giustizia sociale. Nel 2006 ha lavorato a Roma presso il WFP (World Food Program) come analista finanziario.

Appassionato schermidore, ho ottenuto il suo miglior risultato nel 1991, quando mi sono classificato 17th nel campionato italiano di spada.

La mia Europa

Per un’Europa Unita e Sostenibile!

Siamo cittadini di un grande paese e di una grande regione. Per tanto tempo, l’Emilia-Romagna, il Veneto, il Trentino-Alto Adige e il Friuli-Venezia Giulia hanno guidato lo sviluppo economico e sociale italiano.

Tuttavia, durante gli ultimi 25 anni, lo sviluppo si è inceppato, in particolare dopo la grande recessione del 2007-11. Il tenore di vita è diminuito e le diseguaglianze sono aumentate.

Questo ha generato insicurezza. Oggi molti si rendono conto che il contratto sociale si è spezzato, e che i nostri figli non vivranno una vita migliore di quella dei loro genitori. Questo senso di ansia e questa mancanza di fiducia stanno frantumando le fondamenta della nostra società.

Per mantenere le promesse di pace e sviluppo, l’Europa deve aiutarci a trovare risposte concrete a questi problemi. L’Europa è un’opportunità per creare la sicurezza di cui abbiamo bisogno.

Se sarò eletto al Parlamento europeo, mi batterò per ridarci la sicurezza sociale, economica e personale di cui abbiamo bisogno.

Sicurezza Sociale

Abbiamo bisogno di uno stato sociale che investa nelle persone, per tutelarci contro i momenti difficili prima che accadano, e aiutarci ad affrontarli quando accadono. Uno stato sociale che prima di tutto aiuta un lavoratore a mantenersi occupato, ma che dà sostegno economico se quel lavoro viene a mancare.

Mi batterò per gli investimenti nell’assistenza all’infanzia e nel congedo parentale, affinche i genitori possano dedicare tempo ai propri figli, e poi tornare al lavoro sapendo che i figli imparano e crescono sereni. Dovremmo guardare agli esempi di Francia e Svezia, dove gli asili nido sono gratuiti a partire dai 2 anni.

Mi batterò per gli investimenti nell’istruzione, specialmente nei primi anni, in modo che i ragazzi possano affrontare il futuro con fiducia. Dovremmo guardare agli esempi di Finlandia e Singapore, le cui scuole pubbliche sono le migliori al mondo.

Mi batterò per una riforma dello stato sociale fondata su dignità, rispetto ed equità sia per chi sia agli inizi della propria carriera, sia per chi abbia una vita di contributi. Dovremmo guardare in questo caso alla Danimarca o all’Austria, dove le agenzie di pubblico impiego aiutano a prepararsi per il lavoro e a trovare nuovi posti di lavoro.

Sicurezza Economica

Le nostre regioni hanno guidato il mondo nello sviluppo dell’industria e del commercio.

Adesso quello sviluppo si è inceppato. Non ci sono abbastanza opportunità per persone che vogliono un lavoro o per imprese che vogliono creare lavoro.

Mi batterò per un clima imprenditoriale trasparente. Abbiamo bisogno di regole semplici che tutti possano capire, un settore imprenditoriale che operi con queste regole, paghi le tasse e prosperi.

Mi batterò per l’energia pulita che alimenta l’industria del futuro. Il nostro pianeta non ci permette più di vivere a base di petrolio e gas. Sviluppiamo invece le nostre risorse naturali nazionali: usiamo il nostro vento, il nostro sole e le nostre risorse geotermiche. E creiamo allo stesso tempo nuovi posti di lavoro.

Mi batterò per sistemi di trasporto puliti che ci collegano ai nostri partner europei. Costruiamo le migliori moto e auto sportive del mondo: perche non possiamo anche costruire le migliori auto elettriche del mondo?

Abbiamo bisogno di un’Europa che funga da mediatore onesto, per aiutare le imprese a competere in modo equo e a creare posti di lavoro.

Sicurezza Personale

Garantire la sicurezza personale è la funzione più essenziale di qualsiasi stato degno di questo nome.

Mi batterò per migliorare la vita di quartieri. Vogliamo un paese in cui i nostri figli possano andare a piedi a scuola, dove possiamo dormire tranquilli la notte.

Mi batterò per una condivisione responsabile dei dati tra le forze di polizia europee, in modo che i dati possano attraversare i confini ma la criminalità no.

Mi batterò infine per un sistema di migrazione che rispetti la dignità umana, sia leale verso i migranti e verso le comunità che li ricevono, e che condivida equamente l’onere tra quelle comunità. Vogliamo un paese che accolga i migranti senza paura.

L’Europa ci ha dato molte cose. Prosperità, per molto tempo. Libertà, ancora adesso. Per molte persone come me, la possibilità di studiare e lavorare dove sognavamo.

Ma ora vediamo l’Italia e l’Europa in crisi, e non in grado di fornire la sicurezza di cui abbiamo bisogno. Abbiamo bisogno di un’Europa che ci renda più sicuri. Combatterò per voi, e combatterò per quella sicurezza.