fbpx
Media
9 Ottobre 2019
News

Quand’è che diremo “ora basta”?

La newsletter di Carlo Calenda: "La Costituzione non è un regolamento di condominio"
Ho registrato un videomessaggio per gli elettori del PD e di Italia Viva perché sta succedendo veramente qualunque cosa. I loro rappresentanti stanno tagliando i parlamentari come se la Costituzione fosse un regolamento di condominio, senza curarsi delle conseguenze.

 

Lo fanno perché devono compiacere Di Maio, lo fanno perché hanno preso questo impegno con Di Maio. In cambio hanno ottenuto un sacco di cose? No, non hanno ottenuto assolutamente niente. Abbiamo lo stesso Presidente del Consiglio del Governo giallo-verde, quota 100, il reddito di cittadinanza così com’era e non c’è un euro da investire sulle nostre priorità: scuola, sanità e investimenti.

 

E allora io voglio capire: quand’è che diranno basta? Lo chiedo agli elettori di Italia Viva e del Partito Democratico. Elettori che io ho visto forti, capaci di combattere alle elezioni europee. Combattere proprio contro i 5 stelle, contro quell’idea di un’Italia non seria, a cui bisogna somministrare assistenzialismo e non bisogna mai impegnarla in una battaglia.

 

Ecco, io mi domando, ma quando avete firmato questo assegno in bianco?

 

 

 

In queste settimane continua la crescita del nostro movimento, quello dell’Italia seria. Qualche giorno fa, con Matteo Richetti, abbiamo fatto una videochiamata con 150 comitati di Siamo Europei, collegati da tutta Italia e dall’estero. Una modalità innovativa per confrontarci con persone che, dalla Sicilia al Trentino, si stanno impegnando e hanno voglia di lottare insieme a noi. Lo rifaremo presto: crea un comitato nel tuo comune o unisciti a un gruppo già costituito per partecipare.

 

 

Ma le modalità di partecipazione digitale non bastano e continuo a girare l’Italia per raccontare il nostro percorso a chi non vuole arrendersi alla situazione attuale. La settimana scorsa sono stato a Udine e domani sarò a Bruxelles, venerdì a Napoli per un confronto con Più Europa, sabato mattina a Salerno. Vi aspetto.